<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=239077339852941&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Search:

Progettare un sito di Inbound Marketing: dal SEO ai contatti

Marketing Impresoft

Progettare un sito di Inbound Marketing: dal SEO ai contatti

Oggi progettare un sito Web è uno dei compiti più complessi da assolvere per un Responsabile Marketing. Bisogna tenere conto di tantissime variabili ed essere sempre aggiornati sul costante cambiamento del web. In questo articolo vogliamo darti delle linee guida su come creare un sito che genera clienti e quindi fatturato.

 Ottimizzazione-SEO-Inbound-Marketing

Iniziamo a riflettere con qualche domanda sul tuo sito attuale

  • Il tuo sito è progettato per essere uno strumento di vendita?

  • Il tuo sito, oltre al traffico, cioè a visitatori non ben identificabili, ti porta contatti e clienti?

Se la risposta è NO, sei nel posto giusto, fermati un attimo e leggi questo articolo.

Se non hai tempo, ti consiglio di scaricare il modello con la miniguida che trovi qui sotto, dove sono sintetizzati i 12 punti, che vedremo nell’articolo e che ti servono per creare un sito che genera clienti.

Perché la maggior parte dei siti non porta risultati? Perché sono dei siti vetrina, progettati senza una strategia di inbound marketing.

L’inbound marketing è un insieme di tecniche che serve per attirare visitatori (generare traffico) e trasformare questo traffico di sconosciuti in clienti e quindi in fatturato.

Un sito costruito in ottica di inbound marketing lavora anche sulla SEO (Ottimizzazione per i motori di ricerca), non da sola naturalmente, la SEO è solo una delle tante attività previste dall’inbound e viene fatta non fine a se stessa, ma con obiettivi strutturati.


Ma lo sai che le pratiche di Seo “forzate” vengono scoraggiate da Google stesso?

Google oggi nei risultati di ricerca premia i contenuti del sito, i famosi “compelling contents” e non gli escamotage o i trucchetti per “essere primi sui motori”, quella roba è vecchia e superata ormai e non funziona più.

Se ve la raccontano non credeteci. Anche Rand Fishkin di Moz, uno dei siti di riferimento per l'ottimizzazione sui motori di ricerca parla sempre di più di Inbound, parlare di Seo e basta oggi non è sufficiente.


Ma allora come costruire il nostro sito internet per far sì che sia uno strumento di vendita?

A questo punto potete scaricare il modello (clicca qui) e stamparlo per seguirne assieme la compilazione.

In alternativa, se in questo momento non avete tempo di leggere tutto, nel modello excel scaricabile qui troverete anche una miniguida per la compilazione.



Passo 1: Analizziamo le pagine del sito

Iniziamo analizzando tutti i contenuti del nostro sito che sono stati indicizzati dal motore di ricerca. Per farlo dobbiamo farci aiutare da un tool di analisi. E’ facilissimo. Basta scaricare lo strumento gratuito  Screaming Frog SEO Spider con cui potrai esportare tutte le pagine indicizzate e utilizzare questo elenco per un controllo analitico dei contenuti e per iniziare la fase di ottimizzazione degli stessi. Una volta scaricato il programma inserisci l’indirizzo del sito (url) e premi Start, il risultato sarà una schermata con l’elenco di tutte le pagine indicizzate. Semplicemente cliccate sul Export All per scaricare il file in formato CSV o Xls con le informazioni che ci servono.

Tool-SEO-per-analisi-pagine-del-sito-web

 

Nel file ci sono molte informazioni che in questo momento non utilizzeremo, possiamo dunque concentrarci sulle 3 colonne più importanti:

  • L’indirizzo della pagina (URL)

  • Il titolo della pagina

  • La descrizione della pagina

Possiamo eliminare tutte le altre colonne dal file per rendere il nostro lavoro più semplice. A questo punto copiamo le 3 colonne presenti nel file scaricato e le incolliamo nel nostro template, precisamente l’indirizzo Web (URL) nella colonna B, il titolo nella colonna C e la descrizione nella colonna E.

 

Passo 2: definire la struttura del sito

Ora che hai l’elenco delle pagine nel template, puoi definire la priorità dei contenuti su cui lavorare e le tipologie di pagine. In questo modo risulterà più semplice organizzarsi il lavoro per tipologia di pagine, per importanza etc.

 
Passo2-organizzare-struttura-pagine-SEO

 

Passo 3: Aggiornare l’indirizzo URL, il titolo della Pagina e la Descrizione

Controllate gli indirizzi URL di ogni pagina e valuate se necessitano di qualche modifica/ottimizzazione. Nel caso di URL poco leggibili è opportuno modificarli e renderli più chiari. Inserendo il tutto nel template, avrete la visione di insieme di tutte le informazioni. Risulterà molto più semplice intervenire per migliorare queste informazioni che sono molto importanti per l'ottimizzazione delle pagine quando vengono scansionate dagli spider dei motori di ricerca.

 

Passo3-controllo-lunghezza-titolo-SEO

 

Passo 4: Inserisci la Value Proposition per ogni pagina

Un altro passo molto importante, spesso trascurato, è stabilire la proposta di valore. Nella colonna G, definiamo qual è lo scopo della pagina e di tutto il tuo sito. La pagina stessa deve essere costruita sulla base di un obiettivo a parte dall’indicizzazione per singoli termini.

 
Passo4-inserire-value-proposition

 

Passo 5: Definisci il profilo di cliente ideale (Buyer Persona)

Nella colonna H, definiamo se il nostro buyer persona è unico o se ci sono più buyer persona. Ricordiamoci che stiamo ottimizzando il nostro sito per le persone che ci arriveranno, non solo per i robot dei motori di ricerca. Teniamo sempre in mente il nostro buyer persona quando andiamo a definire i contenuti del sito e a progettarlo.

 
Passo5-definire-buyer-persona

 

Passo 6: Pianifica i titoli delle pagine

Utilizzando il modello, annota per ogni pagina un nuovo titolo. L'obiettivo del titolo della pagina è quello di definire lo scopo della pagina, senza essere ridondanti.

3 cose da fare nel pianificare i titoli delle pagine:

  • essere specifici: ogni titolo di pagina dovrebbe essere specifico e costruito sulla  pagina stessa

  • essere unici, cioè si dovrebbe anche fare in modo che ogni pagina è unica in tutto il sito

  • essere avvincenti e convincenti, cercate di creare i vostri titoli di pagina come i titoli dei vostri articoli di blog, facendo in modo che suscitino l’interesse del vostro audience.

Passo6-nuovo-titolo-pagina-SEO

 

Passo 7: Aggiungi la descrizione della pagina

La descrizione pagina dev’essere un testo breve che sintetizza il contenuto della pagina. Deve includere la parola chiave utilizzata nel titolo della pagina e deve indurre il lettore all’azione, ovvero invogliarlo a cliccare sul link per accedere al contenuto della pagina.

Passo7-descrizione-pagina-SEO

 

Passo 8: Tracciare le parole chiave/argomenti per ogni pagina

Le parole chiave sono molto importanti, per questo devi tracciare in modo chiaro la parola chiave/argomento per ogni pagina del sito. E’ consigliato definire un argomento per pagina, questo ti aiuterà ad andare più in profondità e fornire al tuo lettore informazioni molto dettagliate.

Ci sono tuttavia alcune eccezioni a questa regola. Prendiamo il caso dell’Home Page. Solitamente sulla pagina principale si parla di molteplici argomenti, si deve presentare tutta l’azienda e quindi è necessario poter inserire più di una parola chiave.

Passo8-inserire-la-keyword-principale-SEO

 

Passo 9: Aggiorna i contenuti delle pagina

Un buon contenuto dev’essere chiaro, completo, fornire risposte/soluzioni. Cerca di essere convincente e sopratutto scrivi sempre per il tuo profilo Buyer Persona. Scrivi pensando a come lo puoi aiutare. Un buon contenuto dev’essere privo di errori di ortografica e di grammatica,  spendi un po’ di tempo e controlla bene ogni contenuto del tuo sito. Cerca di scrivere almeno 500-700 parole per ogni pagina. Fai un uso corretto della formattazione testo per rendere piacevole la lettura, utilizzando titolo e sottotitoli, grassetto, elenchi puntati etc.

Nel nostro template per l’ottimizzazione del sito, puoi usare le colonne S-U per annotare azioni necessarie per migliorare il contenuto della pagina.

Passo9-controlla-contenuti-pagina-per-SEO

 

Passo 10: inserire contenuti visuali

Le pagine non devono contenere solo testo. E’ molto importante inserire nelle pagine Web del sito, elementi grafici o video per migliorare l’esperienza dell'utente e rendere più efficace la comunicazione. Nelle colonne V-X potrai annotare quali elementi (immagine/video) inserire nella pagina.

Passo10-inserire-immagini-vide-per-il-SEO

 

Passo 11: Collegare i contenuti

E’ molto importante collegare i contenuti presenti nelle diverse pagine del sito, utilizzando il link interni. Tuttavia evita di crearne troppi e soprattutto non creare troppi link ripetitivi nella medesima pagina. I link aiutano il lettore a trovare approfondimenti su una determinata parola o frase. E’ dunque importante creare dei link pensando di aiutare il nostro lettore e non solo il motore di ricerca. Se hai creato una nuova pagina e non hai ancora modo di collegare i contenuti ad altre pagine, annota nel template (colonne O-Q) questa informazione per farlo in seguito.


Assicurati di inserire i link per la condivisione dei contenuti nei principali social network. Questo è particolarmente importante per gli articoli di Blog.

Passo11-inserire-link-socialmedia-per-il-SEO

 

Passo 12: Ottimizzazione per le conversioni

L’ottimizzazione è utile se viene finalizzata alla conversione delle visite in contatti, iscrizioni al blog, follower e ovviamente clienti. Quando progetti una strategia di Internet Marketing considera dunque questi aspetti fondamentali per ottenere risultati di business concreti. Devi dunque pensare ad una precisa strategia di conversione. Quando progetti i contenuti, devi pensare al tuo Buyer Persona e a tutto il ciclo di acquisto necessario per portarlo da visitatore, a contatto, a cliente.

Ogni pagina del sito rappresenta un’opportunità per generare conversioni. Per questo devi inserire almeno una call-to-action per ogni pagina. Dove possibile, includi una Call-To-Action per ogni fase del processo di acquisto. Nel nostro template puoi annotare queste importanti informazionin nelle collonne Z-AG, indicando inoltre la percentuale di conversione prima dell’ottimizzazione e dopo. In questo modo potrai misurare i risultati raggiunti da questo importante lavoro.

Passo12-inserire-Call-to-action-per-le-conversioni

Quando avrai completato il lavoro di ottimizzazione delle pagine, procedi con l'implementazione delle modifiche nel sito Web. 

Il nostro template ti sarà di aiuto sempre, sia per la prima volta che ti metti a fare ottimizzazione di un sito, che per le future revisioni dei contenuti. Tieni presente che questo lavoro richiede tempo e va fatto con attenzione,se non ti senti sicuro chiedi a degli esperti.  Disporre di tutte queste informazioni in unico template, ti sarà comunque utile anche solo per valutare il tuo sito attuale, anche se non sarai tu che implementerai le modifiche potrai capire se il tuo sito è ottimizzato e lavora in un'ottica di conversione.

 

Credits

Questo articolo è stato scritto grazie al contributo di Elena Giannopolo, i contenuti del template e del blog sono stati derivati da materiale di HubSpot, di cui Mayking è agenzia Inbound-Marketing Certificata

 

Scarica il template per l'ottimizzazione On-Page SEO

Marketing Impresoft

Privacy Policy