<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=239077339852941&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Search:

Vale la pena essere su Twitter per le aziende? Consigli per l'uso.

Elena Giannopolo

Vale la pena essere su Twitter per le aziende? Consigli per l'uso.

Perché Twitter per le aziende? I numeri: 230 milioni di utenti attivi e 500 milioni di Tweet al giorno, ma quel che è più importante è che su Twitter si gioca la sfida delle aziende per guadagnare credibilità.

Sicuramente vi sarete posti la domanda: Quale social network scelgo per la mia azienda? Il panorama è decisamente ampio e la scelta non sempre facile.

A livello preliminare ci sono alcune considerazioni che è bene fare. A che target mi rivolgo? Cosa voglio comunicare?

Se siete in grado di parlare del vostro business in modo rilevante con aggiornamenti brevi e continuativi, allora Twitter fa al caso vostro. Twitter_per_le_aziende

 Gli utenti Twitter sono assettati di notizie e novità e se un’azienda riesce a rendersi credibile postando contenuti interessanti sugli argomenti su cui vuole distinguersi, il coinvolgimento dell’utente sarà assicurato e probabile inizio di un sodalizio che potrà concludersi con la vendita e la fidelizzazione.

Twitter abbatte le barriere

Con Twitter si può instaurare una comunicazione diretta con gli utenti. Dietro ad ogni profilo utente ci sono  delle persone, e in quanto tali disponibili al dialogo, alla conversazione e al confronto con gli altri utenti.

Su Twitter troverete i vostri clienti e potenziali tali, i vostri concorrenti e gli esperti della materia. Potrete farvi notare iniziando una conversazione con loro direttamente con un tweet pubblico, interessandoli su quello che avete da dire con un contenuto importante.

 

Twitter_per_le_aziende_3

 

Twitter è diverso da Facebook

Gli utenti di Twitter si sentono molto diversi da quelli che frequentano il più grande vicino di casa Facebook e non smettono di dichiararlo. Famosa la frase di @peretti “Twitter è un servizio semplice usato da persone intelligenti, Facebook è un servizio intelligente usato da persone semplici.”

Anche Twitter è un social network, ma si focalizza più su informazioni e notizie. Si pubblicano contenuti in soli 140 caratteri, tanto da essere chiamata piattaforma di microblogging.

Ma allora come fare per conquistare questo tipo di cliente?

Twitter_per_le_aziende_2

L’utente Twitter ha un fabbisogno informativo specifico, cerca in tempo reale sugli argomenti che gli stanno veramente a cuore e seguirà le aziende che riterrà rilevanti nella pubblicazione di quei temi.

Cosa può fare un’azienda su Twitter?

Un’azienda su Twitter può:

  • informare su tematiche specialistiche

  • promuovere prodotti

  • interagire e gestire relazioni con i propri “follower”

  • Si può anche dare assistenza tecnica. Molte aziende, infatti, hanno deciso di sostituire il servizio customer service con Twitter garantendo risposte in tempo reale.


Si può avere successo con Twitter?

La risposta è sì e vorrei dimostrartelo raccontandoti i casi di alcune aziende che hanno inserito Twitter nella loro social media strategy.

Alcuni casi di successo con Twitter

Twitter non è solo lo strumento adatto per coinvolgere i consumatori, molte aziende, infatti, lo stanno utilizzando per lanciare prodotti di massa che si rivolgono all’utente finale, creando un canale diretto.

  • MSC Crociere e la nave per i giovani

La compagnia di navigazione MSC lancia la campagna per promuovere la nuova Nave dei Giovani proprio su Twitter. Una nave con un itinerario studiato ad hoc per il target 18-35 anni e apre un hashtag ad hoc #navedeigiovani, con cui creare conversazioni destinate al nuovo target. I risultati:  11.000 nuovi followers del profilo MSC Crociere pari ad un incremento del 420%.

 

Twitter anche per il B2B

Twitter si è rivelato anche essere il social network adatto a lanciare prodotti business to business, cioè che si rivolgono ad aziende e intermediari commerciali.

Se pensiamo alla tecnologia, Dell è un esempio di prodotto che si rivolge sia al consumatore che alle aziende.


  • Dell su Twitter dal 2008

Dell (@dell) ha aperto il suo profilo Twitter già nel 2008 e ha dichiarato che già dopo otto mesi ne aveva ricavato ben un milione di dollari. Dell ha oggi più di quaranta profili Twitter con cui presta assistenza alla clientela, va a caccia di talenti, ottiene informazioni per sviluppare nuovi servizi, promuove concorsi, diffonde promozioni.


  • Hubspot e i servizi professionali B2B

Siamo molto contenti di poter dire che anche Hubspot è una delle aziende che ha avuto successo su Twitter (il suo caso lo riporta proprio l’azienda Twitter) perché Mayking è agenzia certificata Hubspot.

Twitter_per_le_aziende_Hubspot

Hubspot (@HubSpot) è la società di servizi che ha inventato l’inbound marketing e che offre a aziende B2B una piattaforma software di marketing e vendite all-inclusive. Il software di Hubspot ha l’obiettivo di aumentare il numero di contatti e convertirli in clienti.

Tramite Twitter Hubspot ha trovato un alleato efficace per generare nuovi lead, interagire con i follower esistenti e crearne di nuovi. Hubspot ha dichiarato che con campagne mirate su Twitter ha aumentato le vendite del 150%.

 

Fujitsu notebook per la comunità B2B

Fujitsu (@Fujitsu_Global) è uno dei maggiori fornitori mondiali di prodotti e soluzioni per l’information technology.

Attraverso Twitter Fujitsu ha voluto far conoscere i notebook Lifebook ai responsabili degli acquisti B2B e agli utenti interessati a computer e tecnologia. Sono stati coinvolti 40 blogger italiani che hanno provato le funzionalità dei notebook.

Grazie alle funzioni di targeting di Twitter, l’azienda è riuscita a raggiungere il target audience prescelto con messaggi tweet, che incorporavano link al blog della campagna. Fujitsu ha dichiarato che grazie a Twitter il tempo speso dagli utenti sul sito della campagna si è triplicato e un incremento del tasso di interazione.


I tweet nei risultati di ricerca di Google

twitter_per_le_aziende__Google

E’ dello scorso febbraio l’accordo tra Twitter e Google. Si stima che entro il primo semestre del 2015 i tweet saranno pubblicati quasi in tempo reale all'interno delle ricerche di Google. Twitter, infatti, fornirà direttamente al motore di ricerca dati e informazioni, così da rendere più agevole e rapida l' indicizzazione.

Grazie a questa nuova intesa chi utilizzerà Twitter godrà anche di una maggiore visibilità sul motore di ricerca.

Se ora ti sei convinto ad aprire un profilo Twitter per la tua azienda, ma non sai proprio da che parte iniziare, puoi partecipare al nostro webinar gratuito.

Vedremo assieme come creare un profilo Twitter aziendale partendo da zero e come iniziare ad interagire su twitter con un profilo appena creato.

C’è sempre una prima volta per tutti, è chiaro che è più facile affrontarla quando qualcuno ti aiuta a capire come fare.

Ti aspetto il 22/4!

Webinar gratuito 
Come creare un Sito Web   per generare contatti e clienti  28 Ottobre 2015 ore 15:30 clicca qui per registrarti
Elena Giannopolo

E’ Consulente aziendale certificato (CMC). Ha ricoperto incarichi di Marketing Manager e di Brand Manager in aziende multinazionali. Amante delle nuove tecnologie, negli ultimi anni ha approfondito le tematiche di marketing legate al mondo dei nuovi media. Docente di marketing strategico e web marketing per corsi e master universitari. E’ certificata sull’Inbound marketing alla Hubspot Academy. Scrive articoli e pubblicazioni per Mayking e collabora attivamente sui servizi di Inbound Marketing offerti da Mayking con particolare riferimento alle attività di progettazione del piano di Inbound Marketing e definizione delle strategie della campagne di Marketing.

Privacy Policy